Mangia sano e sii felice

Chi segue la Dieta Mediterranea avrebbe meno possibilità di cadere in sindromi depressive. Uno studio sostiene che un nutrimento equilibrato può, infatti, dare all'organismo i giusti micronutrienti utili per la salute del cervello.

dietameditarraneausaSecondo una ricerca dell’Università di Las Palmas de Gran Canaria e pubblicato da Bmc Medicine, la Dieta Mediterranea, anche se non seguita con costanza, diminuirebbe del 30% il rischio di depressione. Lo studio è stato condotto su 15 mila persone ed è durato circa otto anni e mezzo. Il campione dei soggetti analizzati è stato scelto tra individui che non accusavano stati depressivi.

TEST ALIMENTARE
Alle ‘cavie’ umane, gli studiosi hanno fatto compilare un test sulle loro abitudini alimentari. Dopo oltre 8 anni più di 1500 partecipanti sono risultati depressi. Analizzando, anche grazie ai questionari compilati in precedenza, i ricercatori hanno individuato nella nutrizione uno dei fattori scatenanti delle malattie mentali non ereditarie. Secondo l’indagine, infatti, chi ha seguito nel tempo, anche in maniera non continuativa, una Dieta Mediterranea (poca carne rossa e molta frutta e verdura) non aveva evidenti o gravi stati depressivi in essere. «È difficile stabilire cosa possa legare la dieta al rischio di depressione. Un potenziale meccanismo è il fatto che chi segue questo tipo di alimentazione ha un adeguato livello di alcuni micronutrienti, come le vitamine del gruppo B, il folato o lo zinco, che sono fondamentali per la salute del cervello», hanno scritto nella relazione gli studiosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo Argomenti: , , Data: 17-09-2015 04:48 PM


Lascia un Commento

*