Psiche

Smartphone-dipendente? Attenta alla depressione

Secondo uno studio controllare costantemente il telefono va di pari passo con l'instabilità emotiva.

ThinkstockPhotos-141117146Tutti sanno che avere continuamente gli occhi puntati sul proprio telefono è un’abitudine piuttosto malsana. Ma c’è di più. Secondo uno studio condotto presso la Baylor University potrebbe anche essere un segno di depressione: le persone che controllano i loro smartphone costantemente potrebbero stare in realtà cercando di tirarsi su, di correggere un mood negativo. Tanto che l’uso eccessivo del proprio dispositivo cellulare andrebbe di pari passo con l’instabilità emotiva.

COME LE ALTRE DIPENDENZE
I ricercatori hanno chiesto a 346 studenti universitari di completare un sondaggio online che misura l’uso di smartphone. I dati hanno rivelato che coloro che usano i loro smartphone più frequentemente sono più inclini a sbalzi d’umore e comportamenti capricciosi, e sono meno in grado di concentrare la loro attenzione sui propri compiti.  «La dipendenza del telefono cellulare, proprio come avviene per le dipendenze da sostanze, può essere un tentativo che l’uomo utilizza per migliorare il suo umore», hanno scritto gli autori dello studio. «Il controllo delle e-mail, l’invio di testi, i tweet, la navigazione sul web è un modo per rassicurare la persona poco stabile perché così riesce a distrarsi dalle preoccupazioni e a ricevere conforto, anche se temporaneo». Inoltre la ricerca ha anche collegato questa forma di dipendenza alla solitudine e alla timidezza, a disturbi del sonno e a un minor impegno sul lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Mente&Psico Argomenti: , , , Data: 27-03-2015 05:52 PM


Lascia un Commento

*