Vizi

Fuma che diventi pazza

Secondo uno studio della University College London gli affezionati delle sigarette hanno più probabilità di soffrire di ansia e depressione.

donna_sigarettaLa sigaretta come sollievo dallo stress? Niente di più falso. Secondo una ricerca della University College London e della British Heart Foundation (BHF) i fumatori hanno il 70% in più di probabilità di soffrire di ansia e depressione complessiva rispetto ai non fumatori. Lo studio ha esaminato quasi 6.500 persone di età superiore ai 40 anni nel Regno Unito facendo un parallelo fra le loro abitudini di fumo e la loro salute mentale. Più del 18% dei fumatori presi in considerazione ha riferito di aver sofferto di ansia e depressione, rispetto ad appena il 10% dei non fumatori e all’ 11,3% degli ex-fumatori.

SMETTERE DI FUMARE PER LA PROPRIA SALUTE MENTALE
Ma c’è di più: il fumo, infatti, può essere esso stesso fonte di ansia e stress. Lo studio ha anche scoperto che gli ex fumatori di lungo termine (quelli che avevano smesso il vizio da più di un anno) avevano livelli di ansia e depressione simili ai partecipanti che non avevano mai fumato. Questa scoperta suggerisce che smettere di fumare potrebbe in realtà essere il modo per aumentare la salute mentale.

NON È STRESS MA ASTINENZA
A spiegare il meccanismo ci ha pensato Mike Knapton, direttore medico associato per la BHF, che ha detto a The Huffington Post: «La percezione che fumare una sigaretta faccia distendere è una errata interpretazione di ciò che realmente accade: quello che veramente si prova quando ci si accende una sigarette è più vicino alla sensazione di astinenza. Quei sintomi di astinenza sono molto simili allo stress … La sigaretta all’inizio può alleviare questi sintomi, e pare ci faccia sentire meglio, ma tutto quello che sta facendo, in realtà, è abolire i primi segni di astinenza da nicotina. Poi, naturalmente, questo processo prosegue, una sigaretta dopo l’altra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Emozioni, Mente&Psico Argomenti: , , , , Data: 24-03-2015 03:25 PM


Lascia un Commento

*