Contro lo stress

Rilassarsi con l'acqua

di Stefania Maroni
Nella vasca, in piscina o in fondo al mare. La cosmetica è waterfriendly.

Un’onda lunga e calma, una sorgente zampillante, un grande lago placido. Basta soffermarsi a occhi chiusi su queste immagini perché il respiro rallenti, le tensioni muscolari si sciolgano e i pensieri scorrano più tranquilli. La water meditation, pratica di meditare visualizzando uno scenario “liquido”, è una consolidata tecnica antistress e prova quanto sia potente l’effetto health & beauty associato all’acqua. Non a caso i nuovi paradisi della bellezza e del benessere propongono soluzioni sempre più suggestive.

PER UNA VERA FULL IMMERSION
Esemplari in questo senso il centro Liquidrom di Berlino, con la sua maxivasca progettata come una sala da concerto che diffonde la musica in profondità, o il beauty center subacqueo del Huvafen Fushi Resort al largo delle isole Maldive, una capsula sottomarina circondata da pesci esotici. Ma anche nell’esercizio del benessere quotidiano, l’acqua è capace di produrreeffetti speciali: mentre la piscina diventa il fulcro del fitness antistress, la vasca di casa offre l’habitat ideale per concedersi momenti beauty ad alto impatto.

ARMONIA LIQUIDA
Pesare il 65 per cento in meno e ogni movimento sollecitare i muscoli intensamente, senza fatica. Succede quando il corpo è immerso fino al petto, una condizione straordinaria che invoglia ad allenarsi. L’ultima novità è praticare in piscina discipline dolci come yoga e Pilates: la “resistenza cedevole” dell’acqua sembra ideale per affinare l’autopercezione e il controllo dei movimenti, ma soprattutto per potenziarne gli effetti rilassanti. Tanto che il Pilates è stato scoperto anche dal termalismo, che permette di coniugare i benefici di un’attività altamente tonificante con quelli dell’acqua termale. Come a Sirmione, dove le sedute si svolgono in una vasca a 35 gradi, durano 30 minuti e sono adatte a tutti.

A PORTE CHIUSE
Musica soft o semplicemente lo scroscio ipnotizzante del rubinetto aperto. Candele profumate accese, almeno due disposte a bordo vasca. Acqua a temperatura corporea. Un’infallibile ricetta per isolarsi dal mondo e allentare le tensioni. Al rituale del beauty relax contribuisce anche la nuova generazione di detergenti arricchiti con oli essenziali dalle proprietà calmanti, che proteggono la pelle e rilassano.

DENTRO LA VASCA E FUORI
Il ricercato effetto “home spa” è garantito dalle extension cosmetiche del bagno. Prima tra tutte la maschera: applicarla adagiate nell’acqua, grazie al vapore che dilata i pori, la rende ancora più attiva. Poi c’è il gommage e, dopo il bagno, l’automassaggio, che può trasformarsi in un’efficace trattamento antistress, se eseguito con una crema per il corpo formulata secondo i principi dell’aromacologia o della talassoterapia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo, Mente&Psico Argomenti: , Data: 11-01-2015 10:00 AM


Lascia un Commento

*