AL MARE

Come preparare la pelle al sole

Sì alla dieta mediterranea. E fare scorta di liquidi. L'abbronzatura sarà senza rischi.
La dieta mediterranea stimola la produzione di melanina.

La dieta mediterranea stimola la produzione di melanina.

Finalmente è arrivato il momento di scoprirsi, stendersi al sole, al mare o in piscina e pensare solo ad ottenere una perfetta abbronzatura. Senza, naturalmente, correre alcun rischio per la salute. Per realizzare questo sogno dovrete prendete qualche precauzione per evitare i danni di un’esposizione solare intensa.
SEGUIRE UN ADEGUATO REGIME ALIMENTARE
Innanzitutto «un adeguato regime alimentare può consentire di ottenere una tintarella invidiabile senza esporsi a rischi. La dieta mediterranea è senza dubbio la migliore, questa, infatti, apporta al nostro organismo un grande quantitativo di antiossidanti che, oltre a combattere i radicali liberi, rendono più forti e resistenti le cellule della pelle», consiglia la dottoressa Viviana Meli, biologa nutrizionista,.
PIÙ MELANINA CON LA DIETA MEDITERRANEA
Nella dieta mediterranea sono presenti alimenti che aiutano a stimolare la produzione di melanina, il pigmento che la pelle produce per proteggersi dalle radiazioni solari. Il potere antiossidante dei cibi è spesso associato al contenuto in vitamine. Una delle più importanti è la A, che tonifica la pelle e stimola la sintesi di melanina. «Negli alimenti si trova sotto forma di betacarotene», precisa l’esperta. Le carote ne sono particolarmente ricche, ma se ne trovano buone quantità anche in pesche, albicocche, anguria, melone, ciliegie, spinaci, broccoli, sedano, peperoni, pomodoro, rucola, cicoria, lattuga, radicchio e zucca.
VITAMINA A NEI FORMAGGI E NEL TONNO
In quantità minime la vitamina A è presente anche nel latte, yogurt, formaggi, calamari, tonno fresco e uova. Fragole, kiwi, peperoncino e ortaggi a foglia verde forniscono molta vitamina C, che aumenta le difese naturali della pelle, protegge i capillari e regola la produzione di melanina.
La vitamina E idrata e mantiene elastica la pelle è contenuta nell’ olio d’oliva, banane, basilico, menta, pomodori, soia, tuorlo d’uovo e germe di grano Infine, la vitamina F contenuta nell’olio di semi di lino, girasole, sesamo, rende la pelle morbida, prevenendo la desquamazione.
 Altre fonti di antiossidanti sono pesce azzurro e salmone (che contengono omega-3) e lievito (fonte di coenzima Q-10).
REINTEGRARE LA PERDITA DI LIQUIDI
Inoltre, gli alimenti ricchi di acqua, sali minerali e vitamine rimediano alla perdita di liquidi dovuta all’intensa sudorazione. Non sarà difficile in estate scegliere di arricchire la propria dieta di cibi di questo tipo che, essendo più leggeri e più facili da digerire, saranno anche più appetibili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo Argomenti: , , , Data: 26-07-2013 09:55 AM


Lascia un Commento

*