BENESSERE

Sciroppo d'acero, un concentrato di virtù

di Nadine Solano
Aiuta a dimagrire e a combattere la cellulite. Ottimo anche per bambini e sportivi.
Lo sciroppo d'acero

Lo sciroppo d’acero, perfetto da gustare con la colazione.

Arriva dalle foreste canadesi e di quelle terre è un simbolo intramontabile. I primi a scoprire come produrlo furono gli indiani, poi i pionieri europei s’innamorarono di quel sapore e impararono a imitarli. Stiamo parlando dello sciroppo d’acero, che è sbarcato in Italia da oltre un ventennio ma sta vivendo adesso la sua stagione d’oro. Perché? Perché è stato oggetto di alcune ricerche che hanno rilaciato e scoperto le sue virtù..
IL DOLCIFICANTE MENO CALORICO
Lo sciroppo d’acero si presenta come un liquido e profumato. Si ottiene facendo bollire la linfa estratta da due tipi di alberi, l’Acer saccharum e l’Acer nigrum, purché abbiano almeno ottant’anni di vita. Lo sciroppo d’acero è, per cominciare, il dolcificante naturale meno calorico fra tutti quelli conosciuti: 100 grammi contengono circa 260 calorie. Poiché deriva da una pianta, può essere utilizzato anche dai vegani che, per esempio, non consumano miele in quanto prodotto dalle api.
RICCO DI SOSTANZE NUTRITIVE
Possiede inoltre moltissime vitamine e altre sostanze preziose per l’organismo fra cui il magnesio, il potassio e l’acido folico. Ha un effetto energizzante e rinfrescante, dunque è perfetto per la stagione estiva. Come si diceva, le più recenti analisi hanno fatto emergere e confermato ulteriori caratteristiche che vanno di pari passo con il benessere; lo sciroppo d’acero contiene infatti molte sostanze antiossidanti. I ricercatori dell’Università di Rhode ne hanno scoperte tredici, che si aggiungo alle otto già note. Di conseguenza, stiamo parlando di un ottimo alleato contro l’invecchiamento delle cellule e del sistema immunitario. Lo sciroppo d’acero dà inoltre un contributo nel trattamento di alcuni disturbi del sistema gastrointestinale fra cui gastriti, coliti e costipazioni intestinali.
PER SPORTIVI E BAMBINI
Lo sciroppo d’acero è una “mano santa”, come direbbero le nonne, anche per i bambini; via libera già durante i primi anni: la sua ricchezza e la provenienza lo rendono senz’altro preferibile allo zucchero raffinato e a loro piace anche nelle pappe. E non dimentichiamo la categoria degli sportivi: lo sciroppo d’acero dona la giusta energia sia prima dell’allenamento, come integratore di zuccheri a rapido assorbimento, che durante gli esercizi (grazie pure ai tanti sali minerali in esso contenuti).
CONTRO CELLULITE E RITENZIONE IDRICA
E veniamo alla parte ancora più interessante per l’universo femminile. Questa sorta di nettare «aiuta a drenare i liquidi in eccesso e perciò è utile nella lotta alla ritenzione idrica, causata da uno scarso funzionamento del sistema linfatico e da una vita spesso troppo sedentaria. Riduce gli inestetismi della cellulite, agisce sull’adipe e allevia il gonfiore addominale. Può anche aiutare a ridurre il girovita», spiega Maria Colacino, dietologa.
EVITARE IL SOVRADOSAGGIO
Per nessun motivo, avverte l’esperta, «bisogna però abusarne, magari credendo di ottenere miracoli. Eccessive dosi di sciroppo d’acero, come del resto di qualsiasi alimento, creano soltanto danni all’organismo. Per ottenere gli effetti di cui si è parlato prima, occorre associarne il consumo a una dieta o, comunque, un regime alimentare corretto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo Argomenti: , Data: 28-06-2013 01:15 PM


Lascia un Commento

*