FUTURO

Le cinque app del benessere

di Antonella Rossi
Dai massaggi alla Spa. Dalla dieta al ginecologo. Quando smartphone e tablet migliorano la vita.

Alarm è la app del benessere che che monitora il sonno e regala un dolce risveglio.

Non più (solo) telefonate, chat e social network. Per tablet e smartphone è tempo di rivoluzione. Multitasking, s’intende. Le app, ovvero le applicazioni free o a pagamento che si possono scaricare da store online studiati ad hoc, fanno sempre più parte della nostra vita. Per alcuni sono superflue, altri già si chiedono come si farebbe senza. Quello che è certo è che, oltre a essere aumentate, sono anche migliorate rispetto agli esperimenti iniziali e, ormai, riguardano ogni aspetto della vita, salute e benessere compresi. Letteradonna.it ne ha selezionate cinque, ecco di cosa si tratta.
IL MOMENTO GIUSTO PER SVEGLIARSI
Andare a dormire e svegliarsi con dolcezza. È quanto garantisce Alarm, sveglia intelligente per iPhone. Si scarica gratuitamente e si può utilizzare sia nella versione demo che in quella completa, che si sblocca a 1,79 euro. La versione free comprende la classica sveglia e la modalità “risveglio ottimale” che suona quando il sonno è in una fase leggera, l’ideale per aprire gli occhi in pieno  relax. Un tempismo perfetto possibile grazie al test di collocament». Per fare il test bisogna mettere il telefono sul letto e muoversi. In questo modo, la app riconosce i movimenti del corpo e individua la fase di sonno leggero che coincide con l’ora impostata per la sveglia. La versione completa aggiunge a queste funzioni la possibilità di monitorare il proprio sonno durante la notte, individuando eventuali fattori di disturbo. Vasta anche la scelta musicale, dai toni classici, a quelli naturali. Da provare.
MASSAGGI (NON SOLO) VIRTUALI
Punta invece sull’auto massaggio la app Japanese massage che, con l’aiuto di immagini esplicative, mostra i punti da stimolare per alleviare stress e tensioni. I diversi passaggi sono spiegati in inglese e non manca qualche curiosità. Ad esempio, lo sapevate che esistono dei punti che se stimolati possono aumentare le interazioni emozionali, la creatività e il pensiero positivo? Non vi resta che provare. Se invece quello che vi serve è un massaggio fatto da professionisti potete scaricare ApSpa (solo per iPad), che contiene una selezione delle migliori Spa italiane e straniere. Potete fare una ricerca per destinazione o per servizi offerti, e visitare virtualmente la struttura dei vostri sogni, per decidere se è proprio quella perfetta per voi. Non dimenticate di scaricarla, soprattutto se programmate un viaggio. Potrebbe essere un valido diversivo.

La app che vi segue nella vostra dieta: vi dice quanti chili perdere ed elabora un regime alimentare personalizzato.

IMPAZZA L’APP ROSA
Tutta al femminile iGyno, tra le app più scaricate su App  Store e ai primi posti nella sua categoria, salute e benessere. Approvata dall’European society of contraception and reproductive health, la app rosa costa 89 centesimi e permette di individuare il giorno esatto del ciclo, l’ovulazione e i giorni più fertili. Spazio anche per appuntare la data dei rapporti sessuali e tenere sotto controllo il ciclo. iGyno dà istruzioni anche per effettuare correttamente il pap test al seno, ricorda quando prendere la pillola e offre (a pagamento) un consulto ginecologico. Il medico risponde al quesito entro un’ora.
UNA DIETA INTELLIGENTE
Se il vostro pensiero fisso è invece la linea potete provare Sono a dieta, scaricabile gratuitamente. Dopo avervi chiesto informazioni base come età, sesso, peso e altezza, questa app vi dirà se siete normopeso, leggermente sovrappeso, molto sovrappeso o obesi. Superata la prima fase si passa alla selezione della dieta da scegliere tra mediterranea, dukan, detox o svedese. Una volta deciso come dimagrire si passa all’azione. Potete optare un programma semplice, da effettuare in più giorni, un programma normale o un programma rapido. In tutti e tre i casi è sempre indicata anche un’attività fisica, corsa o camminata. Il nostro consiglio, in questo caso, è di essere caute. Via libera alle app dietetiche, ma meglio usarle per controllare i progressi che si fanno sotto la guida di un nutrizionista qualificato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Creatività, Mente&Psico Argomenti: , , Data: 14-02-2013 01:01 PM


Lascia un Commento

*