NUOVE DISCIPLINE

Stone fit, sassi in palestra

di Mario Catania
Pietre levigate in mano, arti marziali e fit boxe. Per tonificare e bruciare fino a 800 calorie.
Un momento di una seduta di Stone fit.

Un momento di una seduta di Stone fit.

Da oggi ci si allena con i sassi. Ma non la prima pietra che trovate per terra. Bensì delle palline di forma ovoidale, ideali per essere impugnate e concepite per aiutare l’attività fisica.
ARTICOLAZIONI AL SICURO
La disciplina si chiama Stone Fit ed è stata creata dal personal trainer ed ex campione sudamericano di atletica leggera Dorman Racines, per simulare i colpi della boxe e delle arti marziali, colpendo l’aria e cercando di mantenere al minimo i rischi per le articolazioni. Che vengono ridotti quando il colpo viene sferrato stringendo in mano qualcosa.
UN PESO IN PIÙ PER TONIFICARE
Questa è stata la scintilla. Che ha dato il via allo sviluppo di una vera e propria disciplina, utilizzando le moderne tecniche di allenamento funzionale, mixato alle arti marziali, con l’aggiunta del peso delle Stone fit, che può essere di 300, 500 o 800 grammi. Se nei primi minuti possono sembrare leggere, se non quasi ininfluenti, col passare del tempo e l’aumentare della fatica, quelle poche decine di grammi pesano come macigni. La Stone Fit piace anche in Italia, dove si sta diffondendo grazie istruttori formati e certificati  nei centri di Milano e Napoli.
ALLENAMENTO IN TRE FASI (CON MUSICA)
Una lezione dura circa un’ora ed è suddivisa vari blocchi di lavoro. In sottofondo la musica, creata ad hoc, scandisce i tempi e le fasi dell’allenamento. Dopo una decina di minuti di riscaldamento con canzone dedicata, comincia la fase centrale divisa in tre parti. La prima è di air kombat e quindi pugilato o kick boxing: colpendo l’aria a ritmo di musica con le Stone fit in mano, con movimenti lenti e controllati. La seconda prevede un circuito funzionale con esercizi aerobici, sempre eseguiti con l’ausilio delle palline, che in questa fase cominciano a farsi sentire. La terza fase è dedicata al lavoro localizzato su un gruppo muscolare, che può essere petto-schiena, gambe-glutei, bicipi-tricipiti. Ogni ciclo viene ripetuto tre volte prima della fase finale di defaticamento.
BRUCIARE CALORIE
«È adatto per donne e uomini di tutte le età», ha raccontato Dorman Racines a LetteraDonna.it, «perché il carico di lavoro non è eccessivo, anche se si mantiene alta l’intensità. L’intento comunque non è quello di aumentare la massa muscolare, ma quello di tonificare e rassodare i muscoli facendo muovere tutto il corpo e in un’ora di allenamento si possono bruciare dalle 500 alle 800 calorie». Dimagrire e tonificare il proprio corpo, in tempo di abbuffate natalizie. Scagli la prima pietra ci non ci ha fatto su un pensierino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo, Fitness indoor Argomenti: Data: 13-12-2012 05:55 PM


Lascia un Commento

*