COCCOLE

Questa sera vado alle terme

di Nadine Solano
Bagni e relax per smaltire lo stress. Fino a tarda notte. Un'idea austriaca che piace anche in Italia.
La piscina del Falkensteiner Balance Resort Stegersbach, tra i primi centri a fornire pacchetti di Late night wellness (dal sito aziendale).

La piscina del Falkensteiner Balance Resort Stegersbach, tra i primi centri a fornire pacchetti di Late night wellness (dal sito aziendale).

Tutto è cominciato pensando alla fatica e allo stress che si accumulano durante la settimana. A quella sorta di ansia liberatoria con cui si attende il venerdì. Praticamente l’intero genere umano (salvo rari casi) è di ottimo umore, il venerdì. Si fanno progetti, si tenta di organizzare e si desidera un weekend all’insegna del relax, magari anche del piacere e del divertimento. Certo, bisogna tener conto degli impegni familiari, che a volte sono anche più stancanti delle ore trascorse in ufficio. Però l’aspirazione è quella: staccare la spina fino a lunedì.
NOTTE DI STELLE E ACQUE TERMALI
Ecco, sono partiti proprio da qui gli ideatori della Late Night Wellness, ovvero della notte dedicata al benessere. Da trascorrere in una Spa, of course. Immaginate la scena: il venerdì sera si varca la soglia di un resort e voilà, dopo poco ci si ritrova a cenare (con cibi light e genuini) in accappatoio, a immergersi in acque calde termali sotto le stelle e in mezzo a paesaggi mozzafiato, a sciogliere le tensioni con docce emozionali e concedersi lunghi massaggi. E poi saune aromatiche, infusi, una vasta scelta di trattamenti per il viso e il corpo.
UN’IDEA AUSTRIACA
Ma in quale posto questo sogno a occhi aperti può diventare realtà? Il colpo di genio arriva dall’Austria, terra, com’è noto, particolarmente ricca di sorgenti di acqua termale, che hanno favorito una notevole crescita turistica. In particolare, è la catena alberghiera Falkensteiner a scommettere sulla nuova formula della Late Night Wellness: il Falkensteiner Balance Resort Stegersbach, a sud del Burgenland, resta a disposizione degli ospiti fino a mezzanotte proponendo pacchetti all’insegna del rilassamento totale e delle suggestioni.
Allargare il bacino d’utenza
Ma la late night wellness si sta diffondendo in tutta l’Austria con un buon ritmo: l’Hotel Rieser, nel Tirolo, lascia aperte le porte della sua sauna fino alle 22.  Al Wastlwirt Romantik Hotel & Spa, nel cuore di Sankt Michael im Lungau, «la piscina diventa una luminaria e si servono frutta tropicale e cocktails fino a notte fonda», fa sapere lo staff.
IL “CONTAGIO” DEI VICINI
L’Italia, intanto, si sta lasciando contagiare volentieri da questo fenomeno. d’oltreconfine. Le prime strutture scese in campo si trovano in Trentino Alto Adige, poco distanti da chi ha lanciato il fischio d’inizio. L’Hotel Post, in Val Venosta, propone «due giornate a settimana all’insegna del Late Night Wellness»,che consente l’ingresso notturno nella beauty farm, nell’ampia piscina idromassaggio e nell’attrezzatissima zona sauna. Il Vier Jahreszeiten, a Silandro vicino Merano, dà il benvenuto alle tenebre in ambienti lussuosi fra massaggi, saune, bagni turchi, sale riposo e il personale a disposizione. Acquaria, il Centro Benessere Termale di Terme di Sirmione, è sempre aperto fino alle 22 e il giovedì fino alle 24. Ma fa di più: si sta attrezzando per il prossimo Capodanno, con «una serata di festa tra coccole, idromassaggi, lettini effervescenti nella magica atmosfera delle candele a bordo piscina e giochi di luce riflessi nelle acque del Garda. Niente tacchi alti, niente giacca e cravatta: la mise ideale è costume e accappatoio per un veglione non convenzionale», fanno sapere dalla direzione della struttura.  L’apertura è non stop dalle 14 alle 6 del primo gennaio.

Brindare al nuovo anno tra le calde acque termali: è possibile ad Acquaria, il Centro benessere termale di Terme di Sirmione.

Brindare al nuovo anno tra le calde acque termali: è possibile ad Acquaria, il Centro benessere termale di Terme di Sirmione.

LUNGO TUTTO LO STIVALE
L’anno nuovo si saluta nel segno del relax sensoriale anche a Grotta Giusti, a Monsummano Terme, in provincia di Pistoia, mentre i Bagni di Pisa restano aperti per tutto il mese di novembre ogni giovedì fino alle 24. Fonteverde, a San casciano ai Bagni (Siena), accoglie gli ospiti fino alle 24 ogni primo sabato del mese, così come il Parco Termale Aquardens (Santa Lucia di Pescantina, Verona), le Terme di Castrocaro (Forlì-Cesena) e le Terme di Rapolano (Siena) , che posticipano la chiusura a notte fonda durante il fine settimana. Le Terme di Rivanazzano (Pavia), il primo e il terzo venerdì del mese, offrono bagno notturno e aperitivo: «L’apertura serale delle terme», spiega Giorgio Matto, amministratore unico della struttura e vice presidente di Federterme, «si va diffondendo anche in Italia per rispondere alle esigenze di benessere di una clientela che conosce le terme e le frequenta anche alla fine di una giornata di lavoro, per rilassarsi e recuperare energie, magari in compagnia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo Argomenti: , Data: 13-11-2012 01:19 PM


Lascia un Commento

*