ALTRI CIBI

Tofu, questo (quasi) sconosciuto

di Serena Lietti
Insieme con il seitan, costituisce la base dell'alimentazione vegetariana e vegana. Scopriamoli.
Cagliato con il latte di soia, il tofu viene anche definito "formaggio vegetale".

Cagliato con il latte di soia, il tofu viene anche definito "formaggio vegetale".

Sono ormai presenti nei banchi frigo di tutti i grandi supermercati. E le persone che ne fanno uso aumentano sempre più. Eppure la maggior parte degli italiani non conosce affatto il tofu e il seitan. Oppure li ha solo sentiti nominare.
FORMAGGIO E CARNE “VEGETALI”
Noti come “formaggio vegetale” e “carne vegetale”, il tofu e il seitan sono utilizzati soprattutto da chi segue una dieta vegetariana o vegana e possono essere utili per aiutare il passaggio verso questi regimi alimentari (soprattutto per l’affinità tra seitan e carne).
DAL LATTE DI SOIA VIENE IL TOFU
Il tofu nasce in Cina intorno al 200 a.C. Il processo attraverso cui è ottenuto è simile a quello con cui dal latte vaccino si produce il comune formaggio: per ottenere il tofu, infatti, si fa cagliare il latte di soia utilizzando diverse tipologie di caglio. Il tofu cinese è ottenuto con il solfato di calcio (il che lo rende ricco di calcio), mentre quello giapponese è lavorato con il nigari (caglio naturale estratto dal sale marino, molto ricco di cloruro di magnesio). In altri casi si usa il Glucone delta lattone (GDL), un additivo alimentare di origine vegetale.

Il seitan si può preparare anche in casa ed è sostitutivo della carne.

Il seitan si può preparare anche in casa ed è sostitutivo della carne.

INGREDIENTE MOLTO VERSATILE
Notoriamente il tofu al naturale è giudicato insapore, ma spesso basta saperlo cuocere o condire bene per renderlo più appetitoso. Ad ogni modo è un ingrediente molto versatile, ideale per diversi usi in cucina e può essere perfetto sia per piatti salati che dolci. Lo si può trovare in diverse preparazioni (dall’affumicato all’aromatizzato) e in differenti consistenze (molle o duro), la scelta dipenderà unicamente dalla ricetta che vorrete preparare. Meno grasso rispetto al classico formaggio, ideale per chi ha problemi di colesterolo, il tofu è fonte di proteine, vitamine, calcio, ferro e fosforo.
IL SEITAN SOSTITUISCE LA CARNE
Anche la nascita del seitan è collocabile in Oriente e pare che sia stato introdotto da alcuni monaci buddisti intorno al XV secolo. Ottenuto da una lavorazione del glutine di frumento, il seitan è assimilabile alla carne per consistenza e aspetto e funge da buon sostituto nella preparazione di molti piatti tradizionali. Ormai è possibile trovarlo in commercio in tante varianti: al naturale, affumicato, sottoforma di wurstel o di affettati. Il prodotto venduto è già cotto, perciò la preparazione è molto facile e veloce, basta solo scegliere la ricetta che soddisfa i propri gusti.
CON IL FAI DA TE SI RISPARMIA
Tuttavia chi lo consuma abitualmente può abbattere i costi dell’acquisto scegliendo di prepararlo personalmente, munendosi di un po’ di tempo e manualità. Il seitan è un alimento altamente proteico e le proteine di cui è composto contengono grandi quantità di aminoacidi solforati che, proprio come avviene con la carne, acidificano l’organismo e provocano perdita di calcio nelle ossa. Per questo motivo andrebbe consumato con moderazione, non più di due o tre volte la settimana. Il seitan tuttavia, a differenza della carne, è privo di colesterolo e ha pochissimi grassi.
PROVATE PRIMA QUELLO CHE FA PER VOI
Spesso, sia per il tofu che per il seitan, i differenti tipi di lavorazione e le differenti marche danno vita a prodotti molto dissimili tra loro per gusto e consistenza. Provatene diversi tipi prima di decidere se sono di vostro gradimento e di capire quali sono le varianti che preferite. Nei negozi specializzati in alimentazione biologica e naturale troverete una scelta più ampia rispetto a quella offerta dalle grosse catene di supermercati. E buona sperimentazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo Argomenti: , , , Data: 11-09-2012 11:04 AM


Lascia un Commento

*