Mosse vincenti

Occhio alle curve pericolose

di Stefania Maroni
Nei punti in cui la linea diventa più sinuosa, sale il rischio di cellulite. Ecco come evitarlo.

Una sinuosa Laetitia Casta.

La morbida rotondità del seno, la linea sinuosa disegnata da vita e fianchi, la forma appena bombata dell’addome: l’armonia del corpo femminile è determinata dall’andamento delle sue curve, che devono essere ben modellate e tornite al punto giusto.
Soltanto così, infatti, possono sfoderare tutto il loro innegabile appeal. Vale la pena, quindi, di tenerle sotto stretto controllo. Soprattutto quando moda e stagione le scoprono generosamente.
E adesso il tempo stringe. Il percorso è preciso: dieta adeguata, ginnastica specifica e cosmetici ultrafunzionali, rassodanti e snellenti. Se seguito correttamente, senza concedersi pericolose «sbandate», saranno sufficienti quattro settimane per ottenere risultati visibili. Lo assicurano gli esperti consultati da Modainforma.it.
ADDOME A PROVA DI BIKINI

Obiettivo, addome sgonfio.

Rotondo attorno all’ombelico, leggermente rientrante a livello della vita: è l’addome considerato più sexy, che si intuisce sotto gli abiti aderenti e viene orgogliosamente esibito in bikini.
Alimentazione: spesso il nemico da combattere è il gonfiore. «Anzitutto, occorre regolare le funzioni intestinali», afferma Roberto Villani, chirurgo specialista in colonproctologia e primario di chirurgia proctologica presso il Nuovo Ospedale Civile di Sassuolo.
«A volte è sufficiente aumentare il consumo di alimenti a elevato contenuto di fibre, bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno e, in caso di aerofagia, assumere qualche goccia di olio di menta».
Ginnastica: dopo accurati studi comparativi, il dottor Peter Francis della associazione di fitness American council of exercise ha stabilito che l’esercizio in assoluto più efficace per tonificare gli addominali è quello comunemente chiamato «bicicletta»: sdraiate a terra, con le mani dietro la nuca, simulare una pedalata molto lenta, avvicinando il gomito destro al ginocchio sinistro e viceversa. Per 40 volte.
Cosmetici ad azione intensiva: Glam’Abdo di Méthode Jeanne Piaubert e No Complex Fluide Ventre-Taille di Givenchy.
FIANCHI E GLUTEI ARMONIOSI

La forma della bellezza.

Per una perfetta forma ad anfora, i fianchi devono misurare un terzo in  più del punto vita (nei tipi mediterranei è compreso tra 60 e 70 centimetri circa). Se la loro circonferenza supera i limiti di guardia, conviene adottare al più presto le opportune contromisure.
Alimentazione: nel corpo femminile, i chili di troppo tendono ad accumularsi in prima battuta su fianchi e glutei, poi si distribuiscono sulle altre parti. Tutti i dietologi sono concordi nell’affermare che il provvedimento base è l’abolizione dei cibi ad alto tenore di grassi animali e di zuccheri semplici (dolciumi e bevande alcoliche), vere bombe di calorie che l’organismo fatica a smaltire e che, inevitabilmente, si trasformano in adiposità localizzate.
Ginnastica: per modellare e tonificare fianchi e glutei, il metodo Pilates prevede un esercizio semplice ma di grande efficacia. Posizione a quattro zampe, alzare lateralmente il più possibile una gamba, senza perdere l’equilibrio, poi riabbassarla, per cinque volte. Eseguire lo stesso movimento con l’altra gamba. Ripetere la serie per almeno tre volte.
Cosmetici ad azione intensiva: Fango d’Alghe Anticellulite di Collistar e Trattamento Intensivo Notte di Somatoline Cosmetic.
SENO BEN SOSTENUTO

Décolleté in primo piano.

Non è una questione di taglia, ma di tono. Questo, infatti, è il requisito più importante che il seno deve possedere. Occorre quindi fornirgli supporti adeguati: una pelle compatta, indispensabile per sostenere la sua complessa struttura senza cedere; pettorali ben sviluppati, capaci di mantenerlo nella giusta posizione.
Alimentazione: «Nella dieta non devono mancare frutta e verdura gialle e arancio, ad alto contenuto di carotene, precurosore della vitamina A, ma anche verdi, che racchiudono clorofilla e vitamina C, da abbinare a oli vegetali, preziosi per la presenza di vitamina E. Questo mix, infatti, svolge una potente azione antiossidante, utile per preservare l’elasticità cutanea», afferma Evelina Flachi, specialista in scienza dell’alimentazione. «Senza dimenticare l’importanza di un adeguato apporto di proteine e di acidi grassi essenziali, che si possono trovare nel pesce. «I legumi, ricchissimi di fitoestrogeni, invece, sono raccomandati per contrastare la perdita di turgore».
Ginnastica: «È importante riattivare l’energia nella zona del torace con esercizi di stiramento», sostiene Michele Marchesani, operatore shiatsu. «In piedi, gambe appena divaricate, incrociare i pollici dietro la schiena tenendo i palmi aperti, inspirare profondamente, poi piegare il busto in avanti e sollevare le braccia. Espirare e inspirare per quattro volte, quindi tornare nella posizione di partenza. Ripetere l’esercizio con i pollici incrociati nell’altro verso». Per 10 volte.
Cosmetici ad azione intensiva: Rilastil Fiale Seno di Istituto Ganassini e Siero Volumizzante Seno di Dermophisiologique.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*