BALLI

Lasciati trascinare dal Tecktonic

di Daniela Uva
Arriva dalla Francia, mixa techno e hip hop. Ballarlo è facilissimo: alza le braccia senza regole.

Ballare il Tecktonic non è difficile: basta lasciari andare al ritmo della musica.

Ha fatto appassionare migliaia di persone, grazie al passaparola e ai video online. Il Tecktonic è la vera tendenza del 2012 e si appresta a diventare il ballo dell’anno, al pari della Zumba.
Si tratta di un sapiente mix di hip hop e musica techno, già molto diffuso fra gli adolescenti di mezza Europa. Questo ballo è nato infatti in Francia, al Metropolis, nota discoteca di Parigi. Proprio qui, nel 2000, qualche appassionato di avanguardia ha provato a diffondere il sound. Che poi, a piccoli passi, si è imposto prima in Nord Europa, per poi diffondersi in tutta Europa, anche se in tempi molto più recenti. E contagiare dj del calibro di David Guetta e Dirthy South.
BELLO PERCHÈ INDISCIPLINATO
In 12 anni il Tecktonic è diventato molto popolare, grazie alla sua musica, originale e accattivante. E alla totale assenza di disciplina. Non c’è modo di impararlo, perchè si “inventa”. Anche se sul web sono già migliaia i video che promettono di trasformare chiunque in un ballerino provetto.
Basta lanciarsi, insomma, in movimenti fluidi con tutte le parti del corpo, in particolare con le braccia, e seguire il ritmo che incalza. Semplice, poco impegnativo, coinvolgente, piace agli under 30. Anche a quelli italiani, che dopo aver ammirato i primi raduni attraverso il web, si sono organizzati in discoteca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Corpo, Fitness indoor Argomenti: , , , , Data: 23-09-2012 04:01 PM


Lascia un Commento

*